I circolatori tradizionali reperibili sul mercato si distinguono in due soluzioni tecnologiche differenti.
La prima, molto inefficiente e con una curva caratteristica costante, rappresenta un’importante quota di mercato, superiore all’80%, a causa del prezzo di acquisto basso. Questi circolatori hanno un motore asincrono monofase a rotore bagnato e per la maggior parte dispongono di tre velocità “commutabili manualmente”. Con la commutazione varia il numero giri del motore e di conseguenza la portata e prevalenza fornita. Il circolatore lavora, in base alla velocità impostata manualmente, lungo la sua curva caratteristica. Se le resistenze della rete di tubazioni diminuiscono, la portata aumenta mentre la prevalenza sviluppata si riduce.

All’inizio degli anni 90 sono comparsi poi i circolatori modulanti regolati elettronicamente, i quali dispongono sempre del motore asincrono. Su questi circolatori è possibile impostare in modo ottimale la curva caratteristica e ottenere un buon risparmio di energia elettrica grazie alla variazione della prevalenza. Esse sono un po’ più efficienti rispetto alla tecnica tradizionale, ma la quota di mercato che hanno conquistato è soltanto del 10~15 %.

Hoval S.R.L., Via per Azzano S. Paolo, 26/28, I-24050 Grassobbio (BG), tel +39 035 6661111, fax +39 035 525858, info@hoval.it, P. IVA 03264450168